0

Gli obiettivi e i benefici della Green Economy

 

Negli ultimi anni il tema della sostenibilità ambientale è diventato centrale per moltissimi settori lavorativi ed è per questo che si parla sempre più spesso di Green Economy. Le condizioni ambientali in cui riversa il pianeta hanno costretto a rivolgere l’attenzione a soluzioni alternative di fare economia. L’obiettivo è quello di contrastare l’emergenza climatica puntando a una riduzione dell’inquinamento e degli sprechi delle risorse.

Come da dizionario, si tratta di applicare un “modello teorico di sviluppo economico che prende in considerazione l’attività produttiva valutandone sia i benefici che l’impatto ambientale“. In tal senso, diverse aziende hanno attuato politiche di Green Economy, che puntino verso un contenimento delle emissioni di CO2, nel rispetto del benessere dell’ecosistema.

Gli aspetti principali su cui bisogna agire riguardano principalmente la riduzione di tutte quelle sostanze che producono maggior inquinamento e l’uso di fonti rinnovabili. Secondo le ultime dichiarazioni dell’OMS, il largo consumo di sostanze, quali gas, carbone e petrolio, hanno portato l’esposizione di 9 persone su 10 ad alti livelli di inquinamento. È diventato urgente quindi intervenire soprattutto nell’edilizia e nei traporti, settori a maggior rischio. È necessario incentivare l’utilizzo di trasporti elettrici e la riqualificazione di edifici con un’alta emissione di particolato nell’atmosfera.

Puntare sulle energie rinnovabili, sul consumo consapevole delle risorse e sul riciclo dei materiali è lo scopo di quella che viene definita Circular Economy. Il fine è quello di rimpiazzare col tempo le vecchie abitudini economiche con un modello che, al contrario, impiega fonti naturali in grado di restituire all’ambiente le risorse biologiche sfruttate.

Green Economy e logistica: è possibile? Sì, Logistica Green

 

Coinvolto nella missione di mettere in atto un’economia verde è senza dubbio il settore della logistica. Tecnologie e processi produttivi hanno subìto un’innovazione volta sempre di più a impattare il meno possibile sull’ambiente. Per noi di Momoka l’attenzione a porre in atto misure economiche di salvaguardia ambientale è di fondamentale importanza e abbraccia tutti le fasi che costituiscono la Supply Chain.

Gli ambiti in cui la logistica può intervenire in termini di sostenibilità sono relativi a tre aspetti principali: imballaggi, opzioni di consegna e ambiente di lavoro.

 

Imballaggi eco-sostenibili

 

Realizzare spedizioni implica necessariamente l’uso di carta e plastica al momento dell’imballaggio della merce. Spesso questo processo, se effettuato con scarsa attenzione, comporta degli sprechi di risorse non indifferenti. Fare uso di imballaggi eco-sostenibili significa utilizzare materiali riciclati e di ridotto volume, con lo scopo di ridurre principalmente le emissioni di CO2.

È bene dunque fare uso di imballaggi realizzati con materiale grezzo e non monouso. Un altro espediente è scegliere per ogni articolo una scatola di dimensioni idonee, evitando lo spreco di carta a uso riempitivo.
Infine bisogna consentire al cliente di poter riutilizzare l’imballaggio anche in fase di reso. Si eviterebbe lo spreco di risorse e materie prime fornendo semplici istruzioni.

 

Opzioni di consegna

 

Quello dei trasporti, nella logistica, è il punto più critico in relazione all’argomento trattato. I consumi e le emissioni di sostanze inquinanti sono ad altissime percentuali. In questo ambito intervenire a favore dell’eco-sostenibilità significa affidarsi a un sistema di trasporti tecnologicamente rinnovato.

Alcuni degli accorgimenti sono: l’uso di modelli meno inquinanti e motori che ricorrano a fonti energetiche rinnovabili, l’utilizzo dell’intermodalità, l’ottimizzazione dei percorsi in termini di consumi.
In sede logistica inoltre è bene pianificare le consegne in modo da evitare viaggi superflui. È possibile infatti accorpare le consegne attuabili in un’unica spedizione, risparmiando risorse e riducendo gli sprechi.

 

Ambiente di lavoro

 

In un’azienda che si occupa di logistica l’organizzazione del magazzino è fondamentale perché si svolga un lavoro con la massima velocità ed efficienza. Ma ordine e pulizia possono fare la differenza anche in termini di sostenibilità ambientale.

Una buona soluzione è quella di progettare il magazzino in modo funzionale. Sia in fase di stoccaggio che di imballaggio, è possibile ridurre al minimo gli sprechi di materie prime e favorire l’utilizzo di materiale grezzo e riciclabile.

In conclusione

 

Come in ogni settore, anche nel campo logistico piccoli accorgimenti potrebbero portare a grandi cambiamenti, se ogni azienda si impegnasse a compiere scelte eco-sostenibili.
Per Momoka si tratta di una sfida quotidiana. In ogni fase della catena logistica la nostra attenzione è mirata a ridurre al minimo l’impatto ambientale. Sicurezza sul lavoro, salute delle persone e rispetto dell’ambiente sono aspetti imprescindibili della nostra filosofia aziendale.

Cosa ne pensi dell'argomento?
Hai delle domande da rivolgerci?
Contattaci

Lascia un commento