Come far crescere il business grazie al deposito eCommerce

La logistica ha il compito di gestire le spedizioni: avere un eCommerce senza magazzino vuol dire delegare la gestione del prodotto, con conseguente Pick&Pack e Customer Care, ad un fulfillment center (ovvero un vero e proprio deposito eCommerce) in grado di far crescere il business tramite i servizi tradizionali o in triangolazione.

Gestire un business senza pensieri è un’utopia, quando si è proprietari di un brand pensieri e riflessioni sono la routine.

Ma condividere i pensieri con un partner strategico vuol dire trovare soluzioni.

In questo senso la logistica in outsourcing diventa una spalla per analizzare il business.

Proprio come in una catena di montaggio, ogni elemento del business model (e quindi anche le attività del deposito eCommerce) è concatenato all’altro. Per questo motivo, se lo sviluppo del prodotto garantisce la qualità e l’advertising la visibilità, la logistica concorre al valore del brand garantendo consegne efficaci ed efficienti.

Quindi l’azienda di logistica diventa partner poiché monitora il business.

Dal flusso delle vendite, all’andamento del delivery rate e l’incremento o meno degli ordini in un determinato periodo di tempo.

Allo stesso modo, fornisce i dati necessari per modificare le strategie di vendita e di assistenza al cliente.

Infatti, l’impatto del Customer Care è cruciale nel monitoraggio continuo dell’eCommerce. Basti pensare al confronto tra in periodi in cui vengono attivati i servizi di UpSelling e Cross Selling rispetto ad altri in cui i servizi extra non sono attivi ma ci sono promo stagionali.

Variabili da considerare e monitorare per far crescere il brand così come vendite e spedizioni eCommerce.

Come gestire la partnership con una società di logistica

Delegare la gestione della merce ad un deposito eCommerce vuol dire affidare una parte del business.

Questo comporta una rapporto di simbiosi tra membri del team. Un rapporto quotidiano per comunicare modifiche sugli ordini, quantità in arrivo e presenti in magazzino, presa ed evasione degli ordini.

A questo si aggiungono eventuali richieste last minute da dover gestire nell’immediato così come problemi e fraintendimenti.

Infatti, la giornata tipo di un eCommerce senza magazzino che si appoggia ad un fulfillment center (usufruendo del servizio tradizionale e non della triangolazione) è questa:

  • Presa ordini mattutina;
  • Controllo ERP magazzino per verificare le quantità presenti nel deposito eCommerce;
  • Controllo dettagli di ogni ordine ed eventuale modifica;
  • Verifica somma per gli ordini COD e comunicazione in caso di incongruenza:
  • Comunicazione canale Slack su eventuali modifiche/eliminazione ordini;
  • Stampa etichette ed invio al magazzino per preparazione pacco;
  • Presa ordini pomeridiana;
  • Controlli di routine;
  • Comunicazione Customer Care per gestione giacenze/reclami particolari;
  • Gestione Resi: invio dettaglio prodotti rientrati magazzino e verifiche per rimessa in inventario;
  • Eventuale comunicazioni per imballaggi;
  • Modifiche ed eventuali richieste extra.

Una comunicazione continua che garantisce l’efficacia della logistica per eCommerce.

Infatti quando si gestisce un eCommerce senza magazzino interno, quindi affidandosi ad un deposito esterno, l’assistenza è cruciale.

Le problematiche sono la routine e le conseguenti soluzioni offerte da un fulfillment center devono essere tempestive.

Gli ingredienti segreti per una relazione duratura con la logistica

Sono tre gli elementi chiave per la gestione delle spedizioni con un deposito eCommerce:

  • Comunicazione continua;
  • Condivisione obiettivi e strategie;
  • Chiarezza e trasparenza.

Elementi che garantiscono il successo di un eCommerce e identificano un’azienda di logistica solida, efficiente ed efficace (come Momoka 😉 )

Leave a Reply