eCommerce e trasporti: due facce della stessa medaglia

Come gestire il tuo store online e non preoccuparti delle spedizioni (o almeno provarci)

eCommerce e trasporti si gestiscono in tre semplici passi: strutturando lo store, organizzando lo stoccaggio per creare le spedizioni limitando errori e poi delegando tutto ad una logistica per eCommerce così da poter dedicarsi completamente alle vendite senza pensare al magazzino con tutti i servizi logistici che ne conseguono.

Molti pensano che vendere online riduca i contatti con clienti ed eventuali fornitori, ma in realtà incrementa le negoziazioni e le comunicazioni.

Infatti, non basterà gestire lo store e l’advertising, ma sarà necessario contrattare con corrieri e fornitori armonizzando tutta la filiera del traporto, sia del prodotto che dell’ordine.

Questa è infatti una delle differenze sostanziali tra un negozio fisico ed uno digitale: nel primo la gestione del cliente avviene in maniera diretta durante il processo decisionale d’acquisto. Nel secondo, le strategie di branding pre, di customer care post e di fidelizzazione devono colmare il distacco fisico tra brand ed utente.

Questo distacco non è solo colmato dalla comunicazione costante ma anche dal trasporto efficiente: consegnare l’ordine in 24h fa la differenza nell’online.

eCommerce e trasporti sono strettamente collegati, devono coesistere per garantire la crescita del business. Senza il corriere che consegna l’ordine, la vendita non è ultimata e senza l’efficienza di advertising e store non ci sarebbero ordini e trasporti.

Di conseguenza, la gestione centralizzata non permette di focalizzarsi a pieno su una delle due facce causando danni al business o semplicemente un crescita limitata.

Ecco che entra in gioco la logistica per eCommerce in grado di gestire in maniera efficiente spedizioni, prodotti, customer, stoccaggio e l’intero ciclo di vita dell’ordine.

Risultato? Concentrarsi sull’eCommerce delegando il trasporto.

L’eCommerce senza magazzino come alternativa

La giornata tipo di uno Store Manager che deve pensare ad entrambe le facce della medaglia può essere descritta con una sola parola: stress.

Gestire eCommerce e trasporti vuol dire pensare alle seguenti mansioni giornaliere:

  • controllare e pianificare campagne ADV;
  • gestire inventario in modo che le quantità siano allineate;
  • controllare le spedizioni del giorno precedente gestendo eventuali giacenze;
  • contattare clienti per programmare nuova consegna dopo la prima giacenza;
  • gestire gli ordini del giorno in base al metodo di pagamento;
  • chiamare gli ordini in contrassegno per la conferma:
  • fare attività di cross selling e upselling;
  • modificare gli ordini per poi procedere con preparazione;
  • preparare le etichette dei diversi corrieri;
  • preparare i pacchi in tempo per il ritiro;
  • gestire le email transazionali;
  • gestire il customer care;
  • analizzare le campagne in base ai risultati;
  • aggiornare l’inventario post spedizione.

Questa è la gestione ordinaria a cui si aggiungono gli imprevisti propri del lavoro digitale. Dai problemi di inventario e dello store, ai tracking fantasma delle spedizioni per eCommerce ai reclami e giacenze.

La giornata dello Store Manager che delega il trasporto alla logistica per eCommerce

Ma se l’eCommerce senza magazzino è la soluzione, la giornata tipo di uno Store Manager che deve pensare ad una sola faccia della medaglia può essere descritta con una sola parola: Chill.

Infatti, delegando i trasporti alla logistica per eCommerce le mansioni giornaliere si riducono:

  • controllare e pianificare campagne ADV;
  • controllare gestionale di magazzino per eventuali restock;
  • controllare la dashboard per modificare strategie di vendita;
  • elaborare nuove strategie in base all’andamento di vendita;
  • comunicare eventuali modifiche con il team della logistica per effettuare eventuali cambi alle spedizioni.
I vantaggi della delega

I motivi che legano eCommerce e trasporti sono molteplici, come i vantaggi di trovare un partner logistico per collaborare e gestire insieme le due facce di una medaglia che può e deve crescere.

Leave a Reply