WhatsApp e vendita online: perchè non affidare la logistica per eCommerce al leader delle app di messaggistica

Vantaggi e svantaggi

Il mondo della logistica per eCommerce, in particolare quello delle spedizioni COD, è costernato da strumenti per la gestione dei clienti: WhatsApp è uno di questi ma per un’azienda di logistica la gestione degli ordini non può passare dall’app di Zuckerberg.

Il grande vantaggio dell’assistenza clienti veicolata tramite WhatsApp è il contatto di valore. Infatti, comunicare con i consumatori in maniera così diretta permette di trasmettere cura per i dettagli e accorciare le tempistiche. Ma immediatezza ed empatia non bastano, la gestione degli ordini e in generale dell’eCommerce ha bisogno della sicurezza e versatilità di automazioni e SMS.

Come anticipato nell’articolo dedicato alle spedizioni COD, il più grande svantaggio dell’app è l’elevata presenza dell’errore umano. Infatti, WhatsApp non solo non è scalabile, ma gestire gli ordini vuol dire dover fare copia/incolla di tutti i dettagli di spedizione. Questo si traduce in percentuale di rischio elevata, con la possibilità di spedire in ritardo o di sbagliare indirizzi e causare giacenze o rientri (costi in più).

Gestione dell’eCommerce grazie a SMS automatizzati

whatsapp logistica per ecommerce logistica azienda di logistica spedizioni ordini Il controllo di uno shop online presuppone una serie di strategie di crescita e di “ordinaria amministrazione” che possono essere gestite attraverso le automazioni. Questo permette al venditore di ottimizzare tempi, risorse e costi. Nonostante ciò, WhatsApp non può essere lo strumento per farlo per 4 motivi in particolare.

  •  Non possono essere inviate promozioni (pena BAN). L’app non nasce per essere utilizzata come mezzo di comunicazione e vendita, ne consegue che funzionalità necessarie per l’eCommerce non sono supportate come ci si aspetterebbe. Gli SMS, al contrario, sono molto più versatili e da sempre punto di contatto con il cliente.
  • Non si può utilizzare WhatsApp per fare Marketing Automation. Questo vuol dire non poter gestire in maniera automatizzata tutto il processo di acquisizione, conversione e fidelizzazione della clientela e conferma della spedizione. Torniamo ai vantaggi degli SMS: ci sono una serie di software che permettono di automatizzare i messaggi, garantendo vendite e ottimizzazione. Un esempio è ClickSend, che come spiegato nella guida del nostro CEO, permette di farlo in maniera facile ed intuitiva.
  • Limite invio dei messaggi massivi. Quando si ha a che fare con un database di clienti potenziali e attuali in crescita, il bisogno di inviare messaggi promozionali o follow up cresce. Per questo motivo, WhatsApp non è l’arma migliore. Infatti, l’app di Zuckerberg ha un limite di 256 contatti per l’invio di messaggi massivi. Questo è un grande impedimento in una strategia integrata: gli SMS non hanno questo limite.
  • Rischio blocco account. Nella logistica per eCommerce e in generale in ogni azienda offline ed online, la raccolta contatti è uno step necessario per crescere. Con WhatsApp ogni contatto raccolto tramite Ads è soggetto alle regole dell’App. Questo vuol dire che ogni minima differenza rispetto alla regola potrà causare la perdita dei contatti ed un danno enorme per l’azienda, che si traduce in mancati ordini e spedizioni.

Lascia un commento